Febbraio: COSA METTO NEL CARRELLO?

Tra Agrumi, Broccoli, Carciofi, Cavolfiore, Finocchi, Kiwi, Mele, Spinaci e tanto ancora…. c’è solo l’imbarazzo della scelta!

I prescelti sono: CARCIOFI E KIWI

Carciofi

SONO UNA VERA MINIERA DI BENESSERE E SI POSSONO UTILIZZARE IN MILLE MODI

feb_carciofi

Il carciofo è conosciuto fin dai tempi antichi soprattutto nell’area mediterranea.

In Italia, le zone principali di produzione sono: Lazio, Toscana, Puglia, Sicilia, Sardegna e Campania. Si trovano sul mercato da novembre ad aprile.

il carciofo fresco si riconosce dalle brattee serrate, carnose, lucide di colore verde oliva o violetto, stelo turgido, il peso deve essere elevato rispetto alle dimensioni.

carciofi

PROPRIETA’

Sono ricchi di preziosi principi attivi e vantano particolari virtù terapeutiche. Hanno pochissime calorie, hanno molte fibre e una buona quantità di calcio, fosforo, magnesio, ferro e potassio. Sono dotati di proprietà regolatrici dell’appetito, vantano un effetto diuretico e sono consigliati a chi ha problemidi colesterolo, diabete, ipertensione, sovrappeso, cellulite. inoltre si apprezzano per le caratteristiche disintossicanti, stimolatrici e protettive per il fegato. Il carciofo è ottimo per le diete dimagranti in quanto ha poche calorie (circa 22 in 100 grammi). E’ ricco di acqua (quando è fresco) e di fibre quindi migliora il transito intestinale (importante per la prevenzione dei tumori intestinali) e aumenta il senso di sazietà. La fibra presente modula l’assorbimento degli zuccheri evitando i picchi iperglicemici e riduce i valori di colesterolo ematico.

Si consiglia di mangiarlo crudo crudo, tagliato in fettine sottili e condito con abbondante succo di limone e un poco di olio extravergine di oliva. Attenzione perchè deve essere freschissimo!

Kiwi

IL PRIMATO DI VITAMINA C

kiwi

 

L’Italia è oggi il principale paese produttore anche se le origini di questo frutto sono Cina e Giappone. Il primo paese produttore fu la Nuova Zelanda a cui deve il suo nome Kiwifruit in onore dell’animale simbolo di quel paese, appunto il kiwi.

uccwllo.kiwi

Le regioni produttrici sono: Veneto, Emilia Romagna, Piemonte, Lazio. Il kiwi italiano si trova sul mercato da dicembre ad aprile (il resto dell’anno abbiamo quelli provenienti prevalentemente dalla Nuova Zelanda).

PROPRIETA’

Il kiwi è il frutto con maggior contenuto di vitamina C: su 100 grammi di polpa ne sono presenti ben 85 mg contro i 50-60 mg degli agrumi. Per soddisfare adeguatamente il fabbisogno giornaliero di vit. C è sufficiente un solo kiwi. E’ molto ricco di acqua (più di 80%). Svolge una azionev dissetante, diuretica e depurativa. Discreta è la presenza di sali minerali come il calcio, il fosforo, il potassio e il magnesio. E’ una buona fonte di fibre tanto che è raccomandato a chi soffre di stitichezza a cui si indica di consumarlo la mattina a colazione (1 o 2) dopo aver bevuto un bicchiere di acqua tiepido, proseguire il pasto con carboidrati (fette biscottate o biscotti o cereali) e una bevanda calda (latte o the o caffè).

E’ un frutto che non può essere inserito nell’alimentazione del bambino fino ad un anno di vita perchè può dare problemi di intolleranza e scatenare fenomeni allergici.

In cucina non viene molto utilizzato se non per la preparazione di macedonie, frullati e sorbetti, come guarnizione di ottimi dolci.

bastoncino.kiwi il-sorbetto-al-kiwi_dcf

RICETTE

CARCIOFI RIPIENI (ricetta vegetariana)

Ingredienti: 4 carciofi, un panetto di tofu, una manciata di olive e pomodori secchi, aglio, pangrattato, olio extravergine di oliva, un trito di erbe aromatiche.

Procediemento: pulire i carciofi togliendo le parti dure, prendere la parte interna per utilizzarla nel ripieno, sbollentare leggermente in acqua acidulata con succo di limone (consiglio anche un cucchiaio di farina). Preparare il ripieno con il tofu, le olive e i pomodori secchi, aglio, la parte centrale dei carciofi, sminuzzare e mescolare bene il tutto (sale e pepe q.b.). Riempire i carciofi, metterli in una pirofila e cospargere con pangrattato, il trito di erbe aromatiche e condire con olio extravergine di oliva. Cuocere in forno per 40 minuti a 180°C.

Carciofi-ripieni-

TAGLIATELLE CON CARCIOFI E VONGOLE ALL’ARANCIA (ricetta golosa)

Ingredienti: 400 g di tagliatelle, 2-3 carciofi, 300 g di vongole sgusciate (o capesante), 1/2 arancia (succo e scorza), aglio, olio extravergine di oliva, un bicchiere di vino bianco, sale, pepe, prezzemolo.

Procedimento: pulire e affettare i carciofi, rosolare i carciofi con olio, aglio e la scorza di arancia a filetti sottili. Aggiungere le vongole o le capesante ed il vino, per poi lasciarlo evaporare. Unire il succo di arancia. Cuocere la pasta e scolarla ancora al dente, saltare la pasta insieme al sugo di carciofi, vongole e arancia, aggiungere a piacere un trito di prezzemolo e di pepe.

Tagliatelle-cappesante-e-carciofi

ZUCCHINE AL VAPORE CON SALSA AL KIWI (ricetta vegetariana)

Ingredienti: 6 zucchine, 3 kiwi, succo di 2 arancie, 2 cucchiai di erba cipollina tritata, 2 cucchiai di olio extravergine di oliva, sale e pepe.

Procedimento: Sbucciare e tagliare a dadini i kiwi, unire il succo delle arancie, il sale, l’erba cipollina, e l’olio, mescolare tutto. Cuocere a vapore le zucchine tagliate a tronchetti. Condire le zucchine calde con la salsa e una buona macinata di pepe nero. Per dare un contrasto amaro, aggiungere anche qualche scorza di arancio tagliata sottilmente.

zucchine-al-vapore-con-salsa-al-kiwi-725x545

RISOTTO AL KIWI (ricetta golosa)

Ingredienti: 280 g di riso, 250 g di polpa di kiwi, 1/2 bicchiere di panna, 1 bicchiere di prosecco, olio extravergine di oliva, parmigiano, brodo vegetale.

Procedimento: fare tostare il riso in padella con l’olio, sfumare con il prosecco, e poi cuocere con il brodo. verso la fine della cottura aggiungere la panna, le fettine di kiwi, una buona manciata di parmigiano, sale e pepe. Mantecare bene e servire subito.

risotto-al-kiwi