Un Maestro del caffè: Andrea Trinci

Andrea Trinci è il titolare di una piccola ma rinomata e prestigiosa torrefazione artigianale.

andreatrinci

Andrea ha ereditato il mestiere di torrefattore dal padre Ercole che, con grande lungimiranza, inizia questa attività a Firenze nel lontano 1939. Oggi le aziende che lavorano il caffè sono numerose, da piccole botteghe locali fino a grandi industrie multinazionali. Negli anni quaranta il caffè era una bevanda per pochi e nessuno poteva immaginare l’enorme diffusione a cui era destinata.

Le prime macchine per caffè espresso sono del 1901 su modello dell’ing. Bazzera. Erano bellissime macchine, spesso decorate con disegni Liberty e si potevano trovare solo negli eleganti Caffé cittadini.

machines-cafe-3

Soltanto nel primo dopo guerra esce la prima macchina Gaggia che, a differenza delle prime, estrae il caffè a maggiore pressione e minore temperatura (90-95°C), ne risulta un prodtto più aromatico, gustoso e cremoso. Le macchine per caffè espresso iniziano a diffondersi.

gaggia-classica1

Contribuisce notevolmente ad aumentare il consumo abituale di caffè la caffettiera da casa brevettata da Alfonso Bialetti nel 1933, un famoso e azzeccatissimo slogan accompagna la sua diffusione: “In casa un esperesso come al Bar”.

Bialetti3 bialetti-carosello

Con il boom economico degli anni sessanta, si diffondono sia le Gaggia per il Bar che le caffettiere moka per uso casalingo. Ecco che l’attività di torrefazione diventa cosi importante e redditizia per chi ha appreso bene il mestiere. L’intuizione di Ercole si rivela vincente e la Torrefazione Trinci allarga la sua attività. Si trasferisce a Pistoia nel 1959, nel cuore della città, ove rimane fino al 1971. La necessità di uno spazio più grande costringe il titolare a spostare l’attività nella nuova sede di Agliana, in provincia di Pistoia. In quegli anni Andrea si affianca al padre acquisendo da lui tutti i segreti. All’inizio degli anni novanta una multinazionale si interessa alla torrefazione Trinci e ne acquisisce la proprietà. Andrea continua come consulente la sua attività nel mondo del caffè. Ha occasione di approfondire la conoscenza riguardo la coltivazione e la lavorazione del chicco di caffè, diviene un vero esperto dalla piantagione alla tazzina!

Nel 2002 torna la voglia di mettersi a produrre e ricomincia da una piccola bottega artigianale a Cascine di Buti in provincia di Pisa, riprende le vecchie macchine del padre “a fiamma diretta” e “a fiamma indiretta”.

torrefazione

L’apprezzamento e la richiesta  sono tali che, ben presto c’è bisogno di allargare gli spazi. Attualmente Andrea produce 5 tipi di miscele a marchio proprio e 2 mono-origini slow food., oltre a vari prodotti per terzi.

Trinci_Caffe_forte_rot_F00004F Trinci_Caffe_Oro_F00004G img_slow_food Trinci_Caffe_BlueMountain_jamaica_arabica_F00004M sacchettotrinci

Andrea è il protagonista della torrefazione, vi si dedica anima e corpo. Lui è l’ideatore delle miscele la cui formula custodisce gelosamente, sempre lui è il tostatore. Il segreto della miscela di specie (Arabica e Robusta) e di provenienza, abbinato alla giusta tostatura conferisce il tipico aroma, corposità e persistenza in tazza.

Andrea-feeding-acacia-wood-to-the-roaster

Le miscele a marchio Trinci hanno un valore aggiunto che è dato dalla passione che Andrea ha per questo mestiere.

RICETTE CON IL CAFFE’

Il caffè espresso e il caffè moka ci gratificano ogni giorno ma tante ricette golose si possono fare con questa nobile bevanda. Quando vogliamo coccolarci un po’ di più possiamo concederci una di queste vere prelibatezze…

MAROCCHINO CALDO

_med

INGREDIENTI: 20-25 ml di espresso; 10-15 ml di cioccolato caldo; 25 ml di latte fresco intero; polvere di cacao magro – PROCEDIMENTO:

  1. preparare la cioccolata calda nel bricco e versarne 10-15 ml nel bicchiere
  2. preparare l’espresso direttamente nel bicchiere, aggiungendolo al cioccolato caldo
  3. spolverare di cacao magroin uno strato sottile e uniforme
  4. montare il latte e aggiungere la crema di latte montato alla preparazione

Si apprezza moltissimo presentato in un bicchiere trasparente in modo da vedere gli strati; si gusta poi la consistenza cremosa e il sapore intenso. Una meraviglia per i sensi.

ESOTICO

esotico

INGREDIENTI: 30 ml di caffè; 30 ml di latte di cocco; polvere di cacao magro  –  PROCEDIMENTO:

  1. scaldare il latte di cocco montandolo con la lancia a vapore e versarlo nel bicchiere
  2. aggiungere il caffè espresso al latte di cocco
  3. decorare con uno strato di polvere di cacao

Bevanda originale, confortevole, dal gusto esotico ma equilibrato dolce e aromatico.